"La vita è come andare in bicicletta, se vuoi stare in equilibrio devi muoverti" (A.Einstein)

FisioSinergia

Via Taddei 7/1 42020 PUIANELLO di Quattro Castella (Reggio Emilia)
Studio: 347 9162872
Palestra: 328 4439622
studiofisiosinergia@libero.it

Che cos'e' Pancafit®?

Pancafit® è l’unico attrezzo, al servizio del Metodo Raggi® (brevettato in tutto il mondo), capace di riequilibrare la postura con semplicità ed in tempi brevissimi, agendo sulla globalità delle catene. E’ in grado di ridare libertà e benessere a tutto il corpo attraverso l’“allungamento muscolare globale decompensato”.

Non si tratta di un semplice stretching analitico o classico. E’ un allungamento muscolare fatto in postura corretta e senza permettere “compensi”, cioè quei meccanismi antalgici che il corpo mette in atto per sfuggire alle tensioni, ai dolori o ai semplici disagi che reputa non graditi. Inoltre tale allungamento utilizza tecniche respiratorie per sbloccare anche il diaframma.
 

I Benefici di Pancafit®

Pancafit® migliora la postura e la condizione fisica grazie alla sua azione sulle tensioni e sulle rigidità muscolari; riesce per tal ragione anche ad agire positivamente, in modo indiretto, nei confronti delle seguenti patologie:

  • blocchi respiratori
  • stasi venosa e linfatica
  • ipotonia muscolare
  • algie in genere
  • cefalee miotensive
  • artrosi anca
  • dolore cervicale
  • ernie discali
  • ernie cervicali
  • alluce valgo

Inoltre con questo metodo si agisce su tutti quegli apparati che hanno relazioni con la postura: atm e denti, occhi e funzione visiva, sistema cutaneo e cicatrici reattive, sistema podalico e patologie del piede.

 

Kinesiterapia

Kinesiterapia

ll termine KINESI deriva dal greco “Kinesis” e significa movimento.
La kinesiterapia comprende un insieme di tecniche specifiche volte al recupero o al miglioramento del movimento articolare, della forza e della massa muscolare, della sensibilità al movimento, ovvero la capacità di svolgere un’azione volontaria con fluidità.
La kinesiterapia viene distinta in attiva e passiva.

KINESITERAPIA PASSIVA: in questo caso il terapista esercita sul paziente, che resterà passivo, tecniche particolari al fine di gestire in modo appropriato il movimento della parte del corpo da trattare.

KINESITERAPIA ATTIVA: in questo caso, invece, è lo stesso paziente che agisce in modo attivo sotto la direzione e la supervisione del terapista che gli farà eseguire gli esercizi più idonei.
Durante la seduta di kinesiterapia sarà possibile usare elastici, palloni, bastoni, pesetti , tavolette propriocettive ecc per facilitare o rendere più difficoltoso il movimento a seconda dello scopo.
La kinesiterapia è quindi particolarmente indicata per tutte le situazioni in cui si ha una riduzione delle fisiologiche capacità di movimento, in seguito ad eventi traumatici (fratture, lussazioni, rottura dei legamenti...), dopo interventi chirurgici agli arti, in presenza di patologie reumatiche o in qualsiasi altra situazione che abbia comportato immobilità totale o parziale per un certo periodo.