"La vita è come andare in bicicletta, se vuoi stare in equilibrio devi muoverti" (A.Einstein)

FisioSinergia

Via Taddei 7/1 42020 PUIANELLO di Quattro Castella (Reggio Emilia)
Studio: 347 9162872
Palestra: 328 4439622
studiofisiosinergia@libero.it

Che cos'e' Pancafit®?

Pancafit® è l’unico attrezzo, al servizio del Metodo Raggi® (brevettato in tutto il mondo), capace di riequilibrare la postura con semplicità ed in tempi brevissimi, agendo sulla globalità delle catene. E’ in grado di ridare libertà e benessere a tutto il corpo attraverso l’“allungamento muscolare globale decompensato”.

Non si tratta di un semplice stretching analitico o classico. E’ un allungamento muscolare fatto in postura corretta e senza permettere “compensi”, cioè quei meccanismi antalgici che il corpo mette in atto per sfuggire alle tensioni, ai dolori o ai semplici disagi che reputa non graditi. Inoltre tale allungamento utilizza tecniche respiratorie per sbloccare anche il diaframma.
 

I Benefici di Pancafit®

Pancafit® migliora la postura e la condizione fisica grazie alla sua azione sulle tensioni e sulle rigidità muscolari; riesce per tal ragione anche ad agire positivamente, in modo indiretto, nei confronti delle seguenti patologie:

  • blocchi respiratori
  • stasi venosa e linfatica
  • ipotonia muscolare
  • algie in genere
  • cefalee miotensive
  • artrosi anca
  • dolore cervicale
  • ernie discali
  • ernie cervicali
  • alluce valgo

Inoltre con questo metodo si agisce su tutti quegli apparati che hanno relazioni con la postura: atm e denti, occhi e funzione visiva, sistema cutaneo e cicatrici reattive, sistema podalico e patologie del piede.

 

Colpo di Frusta

05.12.2013 14:38

CERVICALGIA POST-TRAUMATICA O “COLPO DI FRUSTA”

È il trauma più comune del rachide cervicale in iperflessione/iperestensione. Diverse possono essere le cause: trauma sportivo, caduta, incidente sul lavoro etc. anche se la causa più comune sono gli incidenti automobilistici.
Il dolore è intenso e ben localizzato sui muscoli della regione cervicale (trapezi, paravertebrali, scaleni, etc.) che aumentano di consistenza e rigidità limitando di conseguenza i movimenti del capo. Spesso al dolore si aggiunge un senso di vertigine ed una intensa cefalea.
Le conseguenze di un colpo di frusta interessano soprattutto la muscolatura, i legamenti, i dischi intervertebrali, il sistema vascolare, il sistema nervoso simpatico, le vertebre ed il midollo spinale.

Nei casi meno gravi si potranno avere danni legamentosi da stiramento e contusione delle strutture articolari, causati dallo scivolamento delle vertebre, con edema locale e contrattura da riflesso protettivo. Nei casi più gravi si possono verificare rotture dei legamenti, ernie discali cervicali, fratture vertebrali.
Per accelerare i tempi di recupero è indicato un ciclo di trattamenti fisiokinesiterapici.
I tempi di recupero variano molto: da 2-3 settimane ad alcuni mesi.

Fattori che determinano la gravita del colpo di frusta :



• Forza d’impatto.
• Posizione della testa, nel momento dell’impatto.
• Posizione delle mani, nel momento dell’impatto.
• Consapevolezza dell’incidente, che sta per avvenire.
• Posizionamento corretto del poggiatesta.
• Se l’airbag ha funzionato.
• Condizioni cliniche del collo antecedenti al trauma.